Kyoukai no Kanata

Titolo: Kyoukai no kanata

La serie tratta le vicende di un gruppo di sensitivi combattenti che affrontano degli spiriti che rappresentano genericamente la negatività e che se non venissero controllati condizionerebbero il futuro dell’umanità… insomma la solita roba. Ricorda molto Shakugan no Shana (oddio, adesso mi sovviene che la terza serie non sono riuscito a vederla, quasi quasi…). La storia ruota attorno ai due protagonisti: lui una mezzombra che ospita il demone definitivo (al di là dell’orizzonte o qualcosa del genere), mentre lei è la cacciatrice dal sangue maledetto che è in grado di distruggerlo. Ovviamente alla fine si salvano capra e cavoli.

Altre info: 12 episodi dal 03.10.2013 al 19.12.2013

Versione italiana? Non credo.

Animazione e Disegno: 7 Molto standard “serie scolastiche” il CD, ottima l’animazione degli scontri.

Storia e innovazione: 6 Il solito, non mi ha colpito granchè, ma il finale è carino anche se non molto comprensibile. Ci stava anche una fine negativa, ma non è questo il tipo di serie che si permette un tale lusso.

HR: A parole… con risvolti comici da sit-com.

Sigla / Suoni: Discreto, belline le sigle un po’ da idol.

Carisma: Interrotta dopo 2-3 episodi decido di finirla. I primi episodi in realtà sono la fiera dello stereotipo e la voglia di finirla arriva solo dopo metà serie.

Totale: 64/100 Appena sufficiente. Fosse stata tecnicamente un po’ sotto non l’avrei finita.

Pubblicato in Recensione, Serie | Lascia un commento

[CROSS-GAME] …è sempre il solito Adachi – finito

Finito di vedere Cross Game, anime del 2009 in 50 episodi…

Forse la migliore edizione della storia di Adachi: baseball, una quantità di ragazzi e ragazze che si contendono a vicenda e una tipa che all’inizio odia il protagonista, che però è perfetto sotto ogni punto di vista, ma poi si innamora o comunque finiscono per stare insieme. Banale? Sì, però… con un grosso però… però la maniera come questa storiella viene raccontata è unica. La storia ha così tanti punti di contatto con Touch, H2, Slow Step ecc. che è abbastanza difficile distinguerle per un profano di Adachi, vorrei dire che questa è la versione più “adulta” ma in realtà tutti i rapporti vengono ancora solo desunti dalle immagini. E’ la caratteristica principale di Adachi: non ci sono i pensieri dei personaggi, ma tutto di desume dagli atteggiamenti e dalle azioni dei personaggi. Anche l’agnizione finale è spesso sottintesa con un gioco di parole o comunque indirettamente. In Cross game, solo negli ultimi 10 minuti di una serie di 50 episodi si sente il protagonista in un flashback che dice ad Aoba (la “Lei” della serie) che è la persona più importante del mondo, ma lei non ammette mai di ricambiare i suoi sentimenti ammettendo semplicemente di avergli sempre mentito quando diceva che lo odiava… wow più involuto di così! Vabbeh, voto complessivo 75/100, dopotutto mi son guardato 50 episodi in 10 giorni..

 

Titolo: Cross Game

Altre info: 50 episodi dal 5/4/2009 al 28/03/2010

Versione italiana? non so, ma di solito le traducono le cose di Adachi

Animazione e Disegno: 6 il meglio di Adachi… abbastanza modesto comunque, bella l’animazione sportiva del baseball

Storia e innovazione: 8 L’evoluzione e il carattere di tutti i personaggi e la maniera di raccontare di Adachi è unica.

HR: n.p. su una scala da 1 a 10 direi -3/-4

Sigla / Suoni: Nella norma, belline le sigle

Carisma: Totale: visti 50 episodi in 10 giorni

Totale: 75/100 Non commento ulteriormente: ho già spiegato tutto prima… stiamo comunque parlando dell’anime in 13° posizione di anidb…

Pubblicato in Chiacchiere, Work in progress | Lascia un commento

…è sempre il solito Adachi

Incredibile come questo autore riesca a fare sempre la stessa maledetta storia eppure a tenermi incollato a guardarla… mi son visto 20 dei 50 episodi di Cross Game, l’ultima meraviglia sul baseball (ma và?) di Adachi. Per ora sembra un misto tra Touch e H2. Più touch in realtà. Ok, la solita roba, però mi piace!

Pubblicato in Chiacchiere, Work in progress | Lascia un commento

Shinsekai Yori – Dal nuovo mondo

Titolo: Shinsekai Yori

Altre info: 25 episodi dal 29/09/2012 al 23/03/2013

Versione italiana? non credo ci sarà mai, probabilmente pubblicheranno il manga. L’opera comunque è tratta da una light novel, trasposta in manga ed infine “anima”ta.

Animazione e Disegno: 2,5 Qui bisogna resistere… il tratto è tipicamente shojo, l’animazione è modestissima gli sfondi orribili. Il punto di forza di questa serie è altro. La qualità ha poi bassi e bassissimi. Bassissimi quando utilizza una CG orribile senza fisica alcuna. Praticamente immobile, gli sfondi sono sempre fissi e non animati. Insomma, il peggio che mi possa venire in mente, roba da anime anni 70 per capirci.

Storia e innovazione: 9+ Il vero punto di forza dell’anime: la storia è molto articolata, non banale, coinvolgente e ben fatta. I personaggi sono interessanti e c’è tutta la storia della loro evoluzione, soprattutto quello della protagonista, Saki. Arrivano verso fine serie tutta una serie di colpi di scena ben congeniati anche se la “trovata finale” è un po’ naive anche se non scontata per nulla e il finale in sè è comunque un po’ frettoloso… ma sto cercando proprio il pelo nell’uovo. Se solo avesse avuto una produzione migliore…

HR: ci sono alcuni riferimenti vaghi e un paio di puntate con contenuti blandamente yaoi / yuri

Sigla / Suoni: Niente di che, le sigle sono così così, i suoni maluccio.

Carisma: Beh, passati i 5-6 episodi iniziali la voglia di vederlo c’è ed è costante, alla fine soprattutto. Ci sono episodi centrali un po’ “stanchi”.

Totale: 80/100 è raro che un anime abbia una storia ben fatta, molto meno raro il fatto che sia bello da vedere… per questo nonostante tutto mi sento di dare un bel voto largo a Shinsekai Yori. In effetti comunque su anidb ha un 8.14 che è un voto molto alto… (attorno alla 120° posizione, prima di roba tipo Ghost in the shell, per dire…)

Pubblicato in Recensione, Serie | Lascia un commento

Una nuova stagione inizia… (parte 3)

mmmh…. ci siamo persi un po’ per strada. In realtà poi sono andato avanti con alcune serie, tipo kyoukai no kanata e coppelion (che però non mi sta piacendo… manca proprio di carisma).

Ho ripreso Shinsekai yori, bello bello bello… tecnicamente quasi inguardabile, ma la storia mi piace un sacco, ancora 7 episodi (di 25).

Pubblicato in Chiacchiere, Work in progress | Lascia un commento

Una nuova stagione inizia… (parte 2)

Ci sono anche dei vantaggi a prendersi l’influenza, ad esempio vedere un po’ di anime…

Hataraku – Maou-sama: lol visti i primi 6 episodi, niente di che, ma mi ha strappato più di mezzo sorriso. La finisco…

IS2 – visto anche il secondo episodio – mio dio… dovrei farmi psicanalizzare per capire come mai lo vedo…

Golden time: procede come le solite sitcom comico-sentimentali… per ora vedibile

Kyoukai no kanata: visto fino al terzo episodio… per ora non mi sbilancio

Aku no hana: visti due episodi, interrompo (i fiori del male, dramma scolastico di un ragazzo molto sensibile che si innamora di una compagna… disegni e animazione molto particolari, ma nel complesso noioso…)

Kyousougiga: visti 2 episodi e il numero 0: WOW mi piace un sacco, fuori di testa, ricorda FLCL! Fico.

Noukome: invedibile, e se lo dico io…

Samurai flamenco: sembra una boiata pazzesca… ma gli darò una seconda possibilità

 

Pubblicato in What's next? | Lascia un commento

Una nuova stagione inizia…

Anche quest’autunno è iniziata una nuova stagione in Giappone.
Freezing Vibration – serie semi ecchi, vedibile…
IS 2 – Infinite Stratos… oddio… la prima aveva un discreto carisma, ma finiva in maniera veramente stupida. Vedremo questa.
Kyoukai no kanata, visto il primo episodio: non sembra malaccio. Tecnicamente è discreta.
Golden time – mah.
Strike the blood. Vampiri? Doppio mah…
Outbreak company… sembra un po’ più interessante, vedremo.

Pubblicato in What's next? | Lascia un commento